Mi vuoi sposare?

Questo post è dedicato agli uomini che, si sa, in fatto di gioielli ne sanno un po’ meno di noi donne.

Ti avviso, prima o poi arriverà il momento, il fatidico momento in cui ti accorgi che lei è quella giusta, che non puoi pensare ad un futuro senza lei accanto.

E’ tempo di regalarle un solitario.

La prima testimonianza di un diamante regalato come anello di fidanzamento risale al 1477, dopo vari alti e bassi nella storia, l’anello con protagonista assoluto il diamante ritorna prepotentemente di moda quando nel 1974 la De Beers, azienda leader che si occupa dell’estrazione dei diamanti, conia lo slogan “Un diamante è per sempre”

I tempi cambiano e, anche se avete deciso di non sposarvi, sappi che lei comunque prima o poi si aspetta l’anello per eccellenza, il solitario. Quindi non hai scampo.

Ed è un momento così speciale che devi trovare un modo sorprendente per donarglielo, e sì…perchè purtroppo favole, film e serie tv ci hanno abituate ad una proposta fatta in grande stile.

Regalaglielo quando meno se lo aspetta, se sei un romanticone soprendila con una cena a lume di candela e faglielo trovare in una coppa di champagne o dentro un’ostrica oppure portala in un posto per voi speciale e nascondilo in una rosa. Se sei un burlone puoi inserirlo dentro ad un uovo di Pasqua o ad ovetto Kinder. Un momento scelto da molti è il Natale, di sicuro si aspetterà una borsa o un profumo, di certo non un solitario.

E ricorda di mettere l’anello nel dito giusto, l’anulare sinistro.

Come l’ho ricevuto io? Te lo racconto in un altro post.

Ecco i solitari firmati Flores Gioielli

anello-diamanti-solitari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.